Bottesini to Draneht Bey (Roma, 30 Jul 1874)
Eccellenza,
Ho incassato in questo momento i 4.000 effettivi ch'Ella generosamente mi ha inviato dietro mia preghiera. Ho creduto bene telegrafe a V.E. ringraziandola; ma mi permetta rinnovare in questa mia i sentimenti della mia riconoscenza; le assicuro che mi ha tolto d'ogni imbarazzo e che non avrei saputo come liberarmene.
La ringrazio doppiamente per la gentile sua lettera - io sono ben poca cosa, ma dove possa servirla in qualche cosa disponga liberamente di me - non posso precisare a V.E. in questo momento l'epoca del mio arrivo a Milano ma fra pochi giorni mi far˛ premuroso nell'annunziarle.
Presenti i rispetti nostri alla sua Signora, e che non traslaci di studiare il piano. Riceva mille complimenti dalla mia che pure m'incarica di ringraziarla - Io non vorrei fastidiarla con raccomandanzioni, ma l'onetÓ e l'abilitÓdel Corista Giovanni Filippi mi fa animo a confidare ch'Ella vorrÓ riconfermarlo. Mi creda con tutta stima ed affezione
Di V.E. Dev. Servo
Giovanni Bottesini
Source: Questa lettera esiste in copia dattiloscritta presso le Nuove Edizioni di Milano e proviene dall'Archivio del Teatro del Cairo
Published in: Inzaghi: Giovanni Bottesini p146, carteggio 151