Bottesini to a friend (Firenze, 29 May 1861)
Carissimo amico,
Le occupazioni del Teatro furono causa del mio lungo silenzio che son certo non l'avrai attribuito a dimenticanza. L'Opera and˛ a gonfie vele e la Fiorentini ha piaciuto immensamente. Fra i concorrenti al posto di direttore di musica in Bologna avvene uno che desidererei per il bene ed il decoro della musica fosse il prescelto e che ti raccomando con tutta la coscienza. Desso Ŕ Mabellini allievo di Mercadante, autore di molti classici lavori fra i quali una Messa da morto che giustifica in ogni rapporto l'alto suo sapere ed elementi sobrii e positivi. A fronte dei Mazzucato che sta benissimo a Milano col Conservatorio e Teatro e infinite lezioni, dei Mariani che non so cosa abbia prodotto tranne qualche canzioncina alla Verdi, io non esito a propugnare per Marbellini. Procura adunque di giovarlo che ne rimarrÓ contenta l'arte musiclae. Scrivo in proposito alle Contesse Zucchini e Tattini e ti prego d'appoggiarmi. Sii pure caldo patrocinatore presso la Principessa Hercolani a cui presentarai i miei rispetti.
Io parto presto per Roma per quattro Concerti fino al 20 del venturo mese.
Ricevi i saluti della Fiorentini e vogliami bene. Salutami tutti gli amici e credimi sempre il tuo aff.mo amico
Gio. Bottesini.
Source: Bologna, Biblioteca del Conservatorio "G.B. Martini"
Published in: Inzaghi: Giovanni Bottesini p123, carteggio 25